SEO e creatività : un paradosso.

SEO e creatività : un paradosso.

Che cos’è la SEO?

Croce e delizia di ogni scrittore web. Strumento tanto importante quanto seccante all’interno del mondo parallelo che è il web.

SEO. Chiunque abbia intenzione di entrare nel mondo della comunicazione digitale ne avrà sentito parlare almeno una volta.

Scrivere per il web è elettrizzante, ma quando comincia (subito) a presentarsi l’acronimo più famoso del web, la crisi esistenziale sta sempre dietro l’angolo. Sudiamo freddo ogni volta che ci sediamo davanti al computer e non riusciamo a scrivere come vorremmo.

Quando vesto i panni del copywriter, ho argomenti che preferisco e altri per i quali occorre molta più ricerca, ma se le difficoltà fossero solo legate al gusto dell’autore saremmo tutti quanti i dominatori del web.

Tecnicamente, SEO sta per  “Search Engine Optimization” cioè  ottimizzazione per i motori di ricerca.

Seo

All’inizio ne sapevo quanto prima, tant’è che la chiamavo “Scrittura Essenziale Obbligatoria” perchè cercavo di scrivere testi privi di terminologie eccessivamente complesse e che soprattutto, andassero in una direzione obbligatoria che è quella data dall’obiettivo del contenuto.

La vita di uno scrittore web è costellata di soddisfazioni e insicurezze che vanno di pari passo con la voglia di stupire. Qualunque contenuto deve essere in grado di emozionare non solo chi legge, ma soprattutto chi scrive. Stephen King, giustamente,  sostiene che se lo scrittore non si emoziona mentre scrive, perchè dovrebbe emozionarsi il pubblico?

la SEO segue diversi binari. Il povero scrittore deve trovare la sua via nel labirinto di parole chiave spesso fornite dal cliente e filtrate da SEO zoom.

Parole che governeranno il contenuto del contenuto, parole che sommandosi andranno a formare un certo numero di caratteri, unite a immagini che siano ovviamente in linea con il testo che si sta scrivendo.

In questa fase i traumi infantili riemergono prepotentemente: riaffiora l’immagine nitida della maestra che ti sgrida e del tema scolastico che non hai mai avuto voglia di fare. Se poi ci aggiungi anche l’incubo della partita Iva e il terrore di deludere i clienti, la sola cosa che hai intenzione di fare è spegnere il computer e andare a fare un corsa.

Ma è proprio in quel momento che WordPress viene in nostro aiuto, fornendoci strumenti che ci salvano la vita come Yoast SEO oppure Rank Math SEO, i quali, attraverso metodi intuitivi, guidano lo scrittore a procedimenti diversi per ottimizzare il proprio testo grazie a suggerimenti importanti.

Inizialmente, scrivere un testo in ottica SEO, potrebbe risultate molto difficile, impossibile per chi fa dell’ispirazione il proprio baluardo professionale, ma gli scrittori non sono esseri alieni che vivono la loro esistenza in una torre d’avorio. Certo, lo scrittore per molti può essere un alieno, ma la cosa certa è che veste i panni di un umano, prende il caffè e si ritrova davanti alla pagina da riempire ogni giorno.

L’angoscia che si prova davanti a un nuovo incarico può essere domata attraverso la disciplina, lo studio e soprattutto, la sperimentazione.

La SEO possiede un’altra caratteristica fondamentale. I link.

I collegamenti, interni ed esterni, rappresentano la benzina del motore di ricerca, esattamente come le parole chiave.Inserire i collegamenti non vuole dire creare link a casaccio da inserire qui e là all’interno del testo, ma anzi, significa svolgere un lavoro approfondito di ricerca parallelamente alla scrittura del testo, che già di per sé è faticosa.

Davanti a tutti questi paletti, possiamo ancora parlare di creatività?

Secondo me sì, ma è una consapevolezza a cui si arriva dopo un po’ di pratica. Essere creativi spesso significa lavorare seguendo diverse imposizioni e produrre un risultato unico, o comunque soddisfacente.

Se all’inizio questi strumenti possono sembrare degli ostacoli, con il passare del tempo risulteranno mezzi estremamente utili.

Scrivere un testo web è un po’ come trovarsi all’interno di una giungla intricatissima e piena di insidie.

La SEO rappresenta il nostro alleato, e con il tempo, può diventare nostra amica.

4 Comments

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *